Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

LUSSEMBURGO, UNA WEB PLATFORM PER L'INNOVAZIONE ITALIANA

Data:

29/05/2019


LUSSEMBURGO, UNA WEB PLATFORM PER L'INNOVAZIONE ITALIANA

Una piattaforma web per facilitare l’attività di networking fra ricercatori, scienziati e professionisti italiani impegnati nell’innovazione in Lussemburgo è stata lanciata per iniziativa dell’Ambasciata d’Italia in occasione della giornata della ricerca italiana nel mondo.

La residenza dell’ambasciatore ha ospitato l’iniziativa che ha riunito ricercatori e professionisti che dall'autunno scorso hanno collaborato con l'Ambasciata e con l'Università di Lussemburgo per formare un primo nucleo di comunità scientifica italiana nel Granducato.

Il progetto si dirige a tre grandi aree: ricerca scientifica e tecnologie applicate in campo industriale, design e arte contemporanea, economia e scienze sociali. Invece di raccogliere i vari contributi in un volume, si è preferito optare per l'impostazione di uno strumento flessibile. E’ nata così la web community platform ItIN.lu (Italian Innovators Network Luxembourg) .

Nella presentazione introduttiva l’ambasciatore Rossella Franchini Sherifis ha sottolineato che il genio poliedrico rinascimentale di Leonardo da Vinci, cui è ispirata la giornata della ricerca, “è evocato nella schermata di accesso al sito, dove campeggia l'immagine dell'uomo vitruviano”. L’ambasciatore ha anche richiamato le parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha sottolineato l'unitarietà del sapere umanistico e scientifico-tecnologico.

Il primo banco di prova del nuovo strumento informatico sarà un evento per il 500.o anniversario della morte di Leonardo, che l'Ambasciata sta organizzando per il 17 settembre presso il Museo di Arte Contemporanea MUDAM. Si tratterà di una presentazione al pubblico di idee e progetti in fase di sviluppo o che hanno già trovato attuazione.

 

PER COLLEGARSI ALLA PIATTAFORMA: https://itin.lu/

 doc41

 


623