Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

XXIII PREMIO INTERNAZIONALE FLAIANO DI ITALIANISTICA. BANDO E ISTRUZIONI OPERATIVE.

fb-img
  1. Il Premio Internazionale Flaiano di Italianistica, istituito nel 2002 e intitolato dal 2021 all’Amb. Luca Attanasio, giunge alla sua XXIII edizione, con la conferma anche della “Sezione giovani under 35”. Promosso e organizzato, nell’ambito dei Premi Internazionali Flaiano, dall’Associazione Culturale Ennio Flaiano e dalla Fondazione Edoardo Tiboni, il Premio si è affermato progressivamente quale appuntamento di ampio rilievo per la valorizzazione delle opere di italianistica.

 

  1. Sin dalla sua prima edizione, il Premio ha ottenuto il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, avvalendosi inoltre della collaborazione della Rete degli Istituti Italiani di Cultura sia nella valorizzazione dell’iniziativa sia nella segnalazione delle opere più meritevoli. La Giuria del Premio, infatti, composta da esperti del settore, prende in considerazione le opere proposte dai Direttori degli IIC, che potranno segnalare fino a tre lavori pubblicati dal 1° aprile 2023 al 31 marzo 2024 nel Paese di riferimento. Nell’elaborazione di tali proposte, si raccomanda di avvalersi della collaborazione dei Dipartimenti universitari di italianistica, ove presenti. Le opere segnalate dovranno essere trasmesse a cura dell’IIC, via posta e in duplice copia, all’indirizzo indicato nel bando entro il 30 aprile p.v., fornendo altresì conferma dell’avvenuto invio e condividendo una scheda di presentazione dell’opera e del relativo autore alla casella mail associazione.flaiano@gmail.com; eventualmente, gli Istituti potranno anticipare le proposte via e-mail al suddetto indirizzo. Ove le proposte abbiano ad oggetto opere multimediali (es. cortometraggi), sarà sufficiente l’invio di queste ultime attraverso e-mail, mediante WeTransfer o analogo strumento.

 

  1. La cerimonia di consegna dei premi avrà luogo a Pescara il 30 giugno p.v. e l’eventuale assenza del vincitore comporterà la rinuncia al premio. Le spese di viaggio e alloggio dei quattro vincitori saranno sostenute dall’Ufficio IV della Direzione Generale per la Diplomazia pubblica e culturale del MAECI.

 

  1. Si invita a prendere visione del bando allegato.