Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

URGENTE – INFORMATIVA AI CONNAZIONALI – RILASCIO PASSAPORTO SU APPUNTAMENTO A PARTIRE DAL 4 MARZO 2024

passaporto italiano su cartina geografica

URGENTE – INFORMATIVA AI CONNAZIONALI – RILASCIO PASSAPORTO SU APPUNTAMENTO A PARTIRE DAL 4 MARZO 2024.

Si informa che a partire dal 4 marzo 2024 il passaporto sarà rilasciato previo appuntamento, da richiedere esclusivamente tramite la piattaforma Prenot@mi https://prenotami.esteri.it (sono, pertanto, escluse altre modalità di richiesta appuntamento, ad esempio via e-mail, telefono o allo sportello).

A partire dal 5 febbraio 2024 sarà possibile prenotare il proprio appuntamento tramite l’apposita piattaforma. Nel periodo tra il 5 febbraio e il 1 marzo sarà ancora possibile richiedere il passaporto senza appuntamento, fino ad un massimo di 12 ticket nelle giornate di lunedì, martedì, mercoledì e venerdì e fino ad un massimo di 18 ticket (12 la mattina, 6 il pomeriggio) nella giornata di giovedì.

Dal 4 marzo, esclusivamente nei casi di comprovata urgenza, che saranno sempre valutati dal responsabile dell’Ufficio, il cittadino italiano iscritto all’AIRE in questa circoscrizione potrà richiedere il passaporto scrivendo una email all’indirizzo passaporti.lux@esteri.it. segnalando nell’oggetto “RICHIESTA PASSAPORTO PROCEDURA D’URGENZA” e descrivendo il proprio caso, allegando idonea documentazione giustificativa.

L’urgenza deve necessariamente essere giustificata da:

  • gravi motivi familiari o di salute personale, certificati da strutture o autorità competenti pubbliche o private. Qualora l’urgenza sia quella di assistere un familiare, dal certificato dovrà emergere tale esigenza. Il richiedente dovrà presentare allo sportello la prenotazione del volo o altro titolo di viaggio;
  • improrogabili necessità di lavoro, comprovate da una richiesta motivata e firmata da chi ricopre incarichi dirigenziali (completa di nominativo, ruolo e numero di telefono di chi firma) e redatta su carta intestata del datore di lavoro. Inoltre il richiedente dovrà presentare allo sportello la prenotazione del volo o altro titolo di viaggio.

I benefici della procedura d’urgenza per motivi di lavoro e salute NON potranno in alcun modo essere estesi anche ai familiari del titolare.

Si precisa che NON SARANNO CONSIDERATE VALIDE PROVE D’URGENZA/EMERGENZA:

– Lettere o comunicazioni generiche da cui non risulti chiaramente la necessità di rientrare in Italia per assistere un familiare, o per altri impegni ufficiali o per gravi motivi;

– Il possesso di biglietti aerei o la prenotazione di vacanze;

– Dimostrazione di impegni lavorativi urgenti riportati in messaggi ricevuti via email o su dispositivi mobili;

– Autocertificazioni del richiedente su situazioni di urgenza/emergenza non comprovate da adeguata documentazione in supporto.